Progetto TOCC B1

L’Università degli Studi di Urbino Carlo Bo, l’Università Politecnica delle Marche, SID srl, la Fondazione dell’arte della seta Lisio e Marchingegno srl hanno ottenuto un finanziamento complessivo di 1.200.000 € euro per realizzare quattro progetti aventi l’obiettivo di erogare attività e servizi di capacity building per gli operatori della cultura, al fine di promuovere la transizione digitale e verde. L’Università degli Studi di Urbino Carlo Bo, supportato in particolare dal Centro Urbino e la Prospettiva, riveste il ruolo di capofila del partenariato. I progetti sono promossi dal Ministero della Cultura e finanziati dall’Unione europea – NextGenerationEU nell’ambito del PNRR, MISSIONE 1 – Digitalizzazione, innovazione, competitività, cultura e turismo, INVESTIMENTO 3.3 – “Capacity building per gli operatori della cultura per gestire la transizione digitale e verde”, Sub-investimento 3.3.3 “Promuovere la riduzione dell’impronta ecologica degli eventi culturali favorendo l’inclusione di criteri sociali e ambientali nelle politiche degli appalti pubblici, orientando così la filiera verso l’ecoinnovazione di prodotti e servizi” (Azione B I).

Il partenariato prende il nome di ECO ART, Digital R-Evolution for Sustainability. ECO ART include quattro progetti aventi l’obiettivo di promuovere la transizione digitale e green degli eventi culturali.

Progetto 1 Open eventi verdi. Nell’ambito del progetto 1, Uniurb e i partner si occuperanno della costruzione di modelli e della organizzazione di percorsi formativi, workshop e attività didattiche, al fine di favorire la conoscenza ed efficace applicazione delle attività utili e/o necessarie per la transizione digitale e verde anche attraverso l’utilizzo delle tecnologie digitali.

Progetto 2 Servizi per eventi verdi. Nell’ambito del progetto 2, Uniurb e i partner si occuperanno di realizzare modelli didattici, servizi formativi, percorsi formativi e workshop per lo sviluppo di nuovi profili lavorativi e professionali, nonché della definizione di eventuali figure professionali innovative nell’ambito dell’utilizzo efficace ed efficiente delle tecnologie green applicate agli eventi culturali.

Progetto 3 Insieme verso eventi verdi. Nell’ambito del progetto 3, Uniurb e i partner si occuperanno di realizzare modelli didattici, due corsi formativi da 60 ore e quattro corsi formativi di 30 ore in diversi ambiti nell’ottica di implementare la transizione digitale e verde.

Progetto 4 Empower eventi verdi. Nell’ambito del progetto 4, Uniurb e i partner si occuperanno della diffusione e della disseminazione di modelli, di buone pratiche, della creazione, promozione e animazione di reti per favorire lo scambio di conoscenze e competenze scientifiche, metodologiche, manageriali ed economiche per promuovere l’applicazione del CAM inerenti gli eventi (DM 19.10.2022) per la riduzione dell’impronta ecologica degli eventi culturali.

Nell’ambito del progetto 3 – Insieme verso eventi verdi proponiamo ai destinatari dell’azione BII, e non solo, percorsi e servizi formativi per lo sviluppo di nuovi profili lavorativi e professionali nell’ambito dell’utilizzo efficace ed efficiente delle tecnologie green applicate agli eventi culturali.
Corsi di formazione attivati:
• Responsabile della sostenibilità (60 ore).
• Assistente al responsabile della sostenibilità (30 ore).
• Tecnici e assistenti al responsabile della sostenibilità. Restauro e conservazione: buone pratiche per processi culturali sostenibili (30 ore).
• Digital Curator (60 ore)
• Tecnici e assistenti al Digital Curator (30 ore)
• Management Circolare della Cultura (30 ore)

Compila il modulo per iscriverti ai corsi di formazione e per rimanere aggiornato

Scarica la brochure dei corsi di formazione attivati

Calendario delle attività didattiche

Clicca qui per iscriverti alle attività didattiche in presenza e laboratoriali

Rimani aggiornato sulle nostre attività:

https://www.instagram.com/ecoartpnrr/?igsh=MTk5YzB6Ym5wNTJxNA%3D%3D

https://www.facebook.com/share/47Ryfpa8gwNmbf87/

Contatti: tocc-eventiverdi@wokika.com

“Finanziato tramite Avviso pubblico per la presentazione di Proposte di intervento per la rigenerazione culturale e sociale dei piccoli borghi storici, da finanziare nell’ambito del PNRR, Missione 1 “Digitalizzazione, innovazione, competitività e cultura”, Componente 3 “Turismo e Cultura 4.0” (M1C3), Misura 2 “Rigenerazione di piccoli siti culturali, patrimonio culturale, religioso e rurale”, Investimento 2.1 “Attrattività dei borghi”, finanziato dall’Unione europea – NextGenerationEU e gestito dal Ministero della Cultura”.